I tempi cambiano e noi con essi, diceva un vecchio andazzo. Facile da applicare alla vita di tutti i giorni, un po’ meno alle convenzioni a cui siamo abituati. Sino ad oggi, infatti, immaginare uno smartphone Blackberry privo di tastiera era un po’ un tabù, ed il ritiro dell’azienda americana dal settore hardware lo scorso anno lasciava pensare che tale rimanesse. Dopo pochi mesi ed una partnership col produttore cinese TCL, assistiamo invece al ritorno sul mercato di Blackberry con il modello Motion, presentato ieri al GITEX Technology Week di Dubai.

SIstema Operativo Android, display da 5.5 pollici, processore Snapdragon 625, 4 GB di RAM, 32 GB di memoria interna e batteria da ben 4000 milliampere per un device vuol collocarsi in fascia medioalta (costerà 460 dollari all’uscita), senza giungere agli eccessi da cartellino di iPhone X. Il lancio avverrà dapprima negli Emirati Arabi, per poi giungere nel resto dell’Occidente in un momento imprecisato di quest’anno. Nonostante l’unica caratteristica estetica degna di nota sia il retro zigrinato recante il logo della compagnia, i primi pareri del Web su BlackBerry Motion sono stati positivi.

ARTICOLI CORRELATI: